di Roberta Folatti

La musica c'entra tantissimo con il cinema, anche se talvolta non ce ne accorgiamo o non sappiamo cogliere questo profondo legame. Ci sono colonne sonore che aderiscono totalmente alle immagini, che diventano parte essenziale di un film. Superfluo citare il mitico connubio fra Sergio Leone e Ennio Morricone, o le scelte musicali raffinate di di Krzysztof Kieslowski, che costituiscono l'anima e il fulcro dei suoi film. Ma anche tra le pellicole più recenti il legame può rivelarsi potente, cito quasi a caso "Le conseguenze dell'amore" di Paolo Sorrentino, "Mysterious skin" di Gregg Araki, "Tutti i battiti del mio cuore" di Jacques Audiard, "Sesso e filosofia" di Mohsen Makhmalbaf.

di Roberta Folatti

Una scelta coraggiosa quella della Teodora Film, che rema controcorrente rispetto al mercato della distribuzione italiana. La illustrano i responsabili stessi, nelle pagine del sito della società, partendo dall'irritante sensazione di trovarsi in un panorama cinematografico asfittico e totalmente subalterno a quello americano.
"Quest'anno, prevedendo la solita triste estate cinematografica, ci siamo detti: basta, cerchiamo di trovare un'apertura, una piccola fessura fra le leggi del mercato, mettiamo insieme qualcuno dei più bei film che abbiamo visto negli ultimi festival, sottotitoliamolo, rinunciamo quasi del tutto all'esosa pubblicità e diamo al pubblico qualcosa di veramente fuori dal comune, da ricordare. Nell'unico modo che il mercato ci consente".
E il primo dei film fatti circuitare è senza dubbio una pellicola che non si dimentica. 13 Tzameti, del ventiseienne georgiano Gela Babluani, ha ottenuto diversi riconoscimenti in giro per il mondo, tra cui il premio come miglior film straniero al Sundance Film Festival che presenta il meglio della produzione indipendente.

di Roberta Folatti

Un ritratto tutt'altro che folkloristico della Lega Nord, che ha seguito sul "campo", percorrendo in lungo e in largo la Padania insieme al suo operatore.
Claudio Lazzaro l'ha realizzato e fatto uscire in dvd, allegato a l'Unità, poco prima del referendum costituzionale.
Il giornalista di origini milanesi, ma da tempo residente a Roma, a un certo punto ha deciso che il suo lavoro al Corriere della Sera non gli bastava più, così ha lasciato il giornale per fondare la Nobu Production.
"Camicie verdi" è il primo prodotto della sua società, il cui nome viene dalla contrazione di "no budget" ed ha suscitato interesse e polemiche. Ad agosto parteciperà al Festival cinematografico di Locarno.
Abbiamo parlato con il neoregista, che per anni si è occupato di cronaca ed esteri, tra i suoi ultimi lavori per Il Corriere un reportage sull'Iraq.

di Roberta Folatti

E' uscito qualche mese fa nelle sale, ora è disponibile in dvd "La guerra di Mario", storia di un bambino napoletano che viene affidato in prova a una famiglia benestante. Lui ha dei genitori, ma sono talmente inaffidabili e ambigui da indurre i giudici minorili a toglierlo da quell'ambiente.
Tra differenze e timidi tentativi di avvicinamento, il piccolo Mario e la mamma adottiva, una bravissima Valeria Golino, cominciano a conoscersi e a provare dell'affetto. La donna cerca di accontentare in tutto il piccolo Mario, mettendosi a sua totale disposizione, ma giudici e assistenti sociali considerano con severità questa eccessiva accondiscendenza.

di Roberta Folatti

Dall'8 al 14 giugno si è svolta a Milano la 20° edizione del Festival Internazionale del Cinema Gaylesbico, che ques'anno è stata ospitata in una sede prestigiosa come il teatro Strehler.
Tra i film in concorso molte opere americane e canadesi, ma anche un prodotto della Hollywood indiana, la cosiddetta Bollywood. "My brother Nikhil" di Onir, affronta il tema dell'Aids attraverso la vicenda di un giovane campione di nuoto che, nella metà degli anni '80, si scopre sieropositivo e viene abbandonato dalla squadra e dalla famiglia. Fu il periodo più drammatico nella storia di questa malattia e molte persone vennero uccise dalla disinformazione e dal pregiudizio, prima che dal virus.


Altrenotizie.org - testata giornalistica registrata presso il Tribunale civile di Roma. Autorizzazione n.476 del 13/12/2006.
Direttore responsabile: Fabrizio Casari - f.casari@altrenotizie.org
Web Master Alessandro Iacuelli
Progetto e realizzazione testata Sergio Carravetta - chef@lagrille.net
Tutti gli articoli sono sotto licenza Creative Commons, pertanto posso essere riportati a condizione di citare l'autore e la fonte.
Privacy Policy | Cookie Policy