Una storia nera, fatta di luci e ombre, dove non si dà nulla per scontato. Eileen, firmato dal regista William Oldroyd, è ambientato nella Boston degli anni ‘60, dove la giovane Eileen (Thomasin McKenzie) conduce una vita monotona lavorando come segretaria in un riformatorio minorile e prendendosi cura di Jim, il padre alcolista (Shea Whigham). Le cose cambiano con l’arrivo di Rebecca (Anne Hathaway), la nuova psicologa del carcere. Brillante e disinvolta, Rebecca esercita un fascino magnetico su Eileen, che rimane immediatamente attratta dalla sua eleganza. La loro amicizia prende però una piega pericolosa quando Rebecca le rivela un oscuro segreto.

Alcuni dei temi più scottanti dell'opinione pubblica e delle posizioni più controverse sono al centro dell'ultimo lavoro di Luca Barbareschi, The Penitent, presentato fuori concorso all’ultimo Festival di Venezia. Il film, ambientato interamente a New York e basato sull'opera teatrale omonima di David Mamet, è ispirato ad un fatto di cronaca, il caso Tarasoff. Segue le peripezie di uno psichiatra ebreo di nome Carlos Hirsch (interpretato da Barbareschi), la cui carriera e vita privata vengono improvvisamente sconvolte dal suo rifiuto di testimoniare a favore di un giovane paziente latino (Fabrizio Ciavoni) che ha ucciso otto persone.

Siamo nell'inverno del 1862. Nel pieno della guerra di Secessione, una compagnia di volontari dell’esercito degli Stati Uniti viene inviata a presidiare le terre inesplorate dell’Ovest. La missione travolge un pugno di uomini in armi, svelando loro il senso ultimo del proprio viaggio verso la frontiera. I Dannati è il nuovo film di Roberto Minervini, regista italiano che vive e lavora negli Stati Uniti e che ha già firmato diversi film presentati e premiati nei maggiori festival internazionali. 

Con la voce narrante di Elio Germano, Fantastic Machine è un avvincente viaggio attraverso due secoli di produzione di immagini, dal primo prezioso dagherrotipo fino a un'epoca in cui chiunque può diventare un potenziale 'fornitore di contenuti'. Il primo lungometraggio di Axel Danielson e Maximilien Van Aertryck esplora gli archivi per offrire riflessioni condensate sui progressi tecnologici e il loro impatto sul modo in cui percepiamo il mondo e gli altri. Un'ampia gamma di materiali è compressa in un tempo di esecuzione ridotto, privilegiando inevitabilmente la vastità sulla profondità, ma questo saggio acuto e stimolante dovrebbe attirare l'attenzione dei canali di documentari e forse di alcuni distributori specializzati.

Un moderno Michelangelo, che fa della scultura la sua vita, portando in tutto il mondo i suoi lavori e il suo talento. Jago è il protagonista del film Luigi Pingitore, Jago into the white che narra vita, viaggi, sogni e ambizioni del giovane scultore italiano. Il lavoro verrà presentato in anteprima alla prossima edizione Tribeca Film Festival (5-16 giugno 2024) e poi arriverà nelle sale italiane solo per due giorni, il 18 e 19 giugno, come primo evento della stagione 2024 Off della Grande Arte al Cinema di Nexo Digital.


Altrenotizie.org - testata giornalistica registrata presso il Tribunale civile di Roma. Autorizzazione n.476 del 13/12/2006.
Direttore responsabile: Fabrizio Casari - f.casari@altrenotizie.org
Web Master Alessandro Iacuelli
Progetto e realizzazione testata Sergio Carravetta - chef@lagrille.net
Tutti gli articoli sono sotto licenza Creative Commons, pertanto posso essere riportati a condizione di citare l'autore e la fonte.
Privacy Policy | Cookie Policy