Altrenotizie - Fatti e notizie senza dominio

Dom
29 Maggio 2016
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Calcio

La giornata di Gonzalo, Miro e Totò

La giornata di Gonzalo, Miro e Totò

di redazione

A parte la vittoria per 3-2 sul Verona con cui il Palermo si salva e condanna il Carpi alla retrocessione, l’ultima giornata di questo campionato merita di essere ricordata per un record e due gol d’addio. Il primato è quello di Gonzalo Higuaìn, che segnando 3 dei 4 gol con cui il Napoli liquida il Frosinone arriva a quota 36 reti quest’anno. Non solo il Pipita stravince la classifica dei marcatori (il secondo è Dybala a quota 19), ma soprattutto supera il record di reti in una sola stagione di Serie A, che apparteneva allo svedese del Milan, Gunnar Nordahl, arrivato a 35 gol addirittura nella stagione 1949/50.

In realtà, un record lo fa segnare anche Miroslav Klose, che con il rigore trasformato nella sconfitta per 4-2 rimediata dalla Lazio all’Olimpico per mano della Fiorentina arriva a 64 gol e raggiunge Pandev in cima alla classifica dei marcatori stranieri con la maglia biancoceleste. Il centravanti tedesco saluta così, tra gli applausi, la squadra capitolina. È questa l’unica consolazione in questa stagione sciagurata per i tifosi laziali, che anche all’ultima giornata devono sopportare l’ennesima prestazione inguardabile della propria difesa, interamente da rifondare in vista del prossimo anno.

Dal dischetto segna un commovente gol d’addio anche Totò Di Natale. Anche la sua Udinese esce dal campo sconfitta (2-1 per il Carpi) e archivia una stagione più che mai deludente, ma il pubblico del Friuli rende un giusto tributo al giocatore simbolo della storia del club. Partito dalla panchina, Di Natale entra al 77esimo per gli ultimi minuti con la maglia che ha indossato nelle ultime 12 stagioni. Passa nemmeno un minuto e Porcari stende Widmer in area. Calcio di rigore: Totò batte Colombi e segna la rete numero 192 con la maglia bianconera. Ora bisognerà capire cosa deciderà di fare: Di Natale sembra deciso ad attaccare i 7 gol che gli mancano per arrivare a 216 in serie A come Altafini e Meazza. La sua carriera, perciò, potrebbe continuare. 

Quanto agli altri risultati, le partite delle altre big si sono tutte svolte sabato. La Juve campione d’Italia passeggia 5-0 su quel che resta della Sampdoria e la stessa cosa fa la Roma sul Milan, liquidato 3-1. I rossoneri rimangono al settimo posto, anche perché nel frattempo il Sassuolo dei miracoli di Di Francesco batte 3-1 l’Inter e si guadagna la sesta posizione, l’ultima buona per l’Europa League. La squadra di Brocchi, però, ha ancora una chance: in caso di vittoria in finale di Coppa Italia contro la Juve (apparentemente improbabile), il Milan l’anno prossimo andrà a giocarsi l’Europa minore insieme a Inter e Fiorentina. In caso contrario, il Sassuolo festeggerà un risultato clamoroso.

Chiudono il quadro della giornata il 2-1 dell’Empoli sul Torino (Giampaolo saluta i toscani con i tre punti, a segno Maccarone e Zielinski), il 2-1 dell’Atalanta sul campo del Genoa (Pavoletti segna e forse si guadagna la convocazione di Conte per gli Europei, ma non basta: Reja sorride con D'Alessandro e Kurtic) e il noioso 0-0 fra Chievo e Bologna, entrambe soddisfatte da tempo di questa stagione che le ha viste raggiungere tranquillamente la salvezza.

 

Il Napoli c’è, Juve in vacanza

Il Napoli c’è, Juve in vacanza

di redazione

Basta un tempo al Napoli per archiviare la pratica Torino ed effettuare il controsorpasso sulla Roma, recuperando così il prezioso secondo posto che vale l’accesso diretto alla Champions L...

La favola delle volpi

La favola delle volpi

di redazione

“We’re gonna win the league”, cantavano i tifosi del Leicester: “Vinceremo il campionato”. E avevano ragione. La sera di lunedì 2 maggio 2016, dopo il pareggio per 2-2 fra Chelsea e Totten...

Juve d’oro, battaglia per l’argento

Juve d’oro, battaglia per l’argento

di redazione

Dopo 10 giornate aveva solo 12 punti, eppure la Juventus è riuscita a vincere con facilità anche questo Campionato. La certezza matematica è arrivata ieri: dopo la vittoria dei bianconeri ...

La favola di Francesco

La favola di Francesco

di redazione

In un Campionato ormai privo di spunti, la 34esima giornata passa agli annali solo per il finale da cinema scritto da Francesco Totti. Dopo tante polemiche con Spalletti e con la società p...

Pagina 1 di 55

Edicola internazionale

Internazionale.it
I link ai giornali di tutto il mondo

Le ragioni del no alla TAV

Notav

 

 

 

 


Appello per un ripensamento del progetto di nuova linea ferroviaria Torino – Lione, Progetto Prioritario TEN-T N° 6, sulla base di evidenze economiche, ambientali e sociali.

Leggi tutto

Cuba

Il terrorismo
contro Cuba
a cura di:
Fabrizio Casari
Sommario articoli

Questo sito è ottimizzato per
 
Firefox

Syndicate

feed-image Feed Entries