Altrenotizie - Fatti e notizie senza dominio

Mer
7 Dicembre 2016
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Calcio

Roma e Milan, scatto Champions

Roma e Milan, scatto Champions

di redazione

Ora ci sono tre blocchi ben definiti: Juve prima con 36 punti, Milan e Roma in seconda posizione a quota 32, Napoli, Lazio e Atalanta terze cinque lunghezze sotto. Questo l’assetto della classifica dopo gli incontri della 15esima giornata. Lo scontro di cartellone, naturalmente, è stato il derby della Capitale, vinto 2-0 dai giallorossi grazie a un doppio regalo della Lazio. I biancocelesti buttano via la partita prima con una follia di Wallace, che tenta un dribbling spettacolare ai limiti dell’area ma sbaglia e manda in porta Strootman, poi con la solita indecisioni di Marchetti, che manca un intervento scolastico su un tiro da lontanissimo di Nainggolan.

Alla squadra di Spalletti rispondono i ragazzini terribili di Montella, che faticano molto più del previsto, ma alla fine riescono a superare in casa il Crotone. Il successo del Milan arriva in rimonta: alla rete iniziale di Falcinelli i rossoneri rispondono prima con Pasalic (alla prima rete con la maglia dei diavoli) e poi all’87esimo minuto con Lapadula (quarto gol in Campionato, il primo a San Siro). In mezzo, il portiere Cordaz para alla grande un rigore tirato da Niang e alimenta inutilmente le speranze dei suoi.

Gli altri risultati di primo piano sono quelli maturati nei due anticipi di giornata: venerdì al san Paolo il Napoli ha travolto 3-0 l’Inter (in rete Zielinski e Hamsik nei primi 6 minuti, poi il sigillo finale di Insigne nella ripresa), raggiungendo così in classifica l’Atalanta, che sabato sera è uscita fortemente ridimensionata dallo Juventus Stadium. I Campioni d’Italia hanno vinto infatti 3-1, senza fatica, con le marcature di Alex Sandro, Rugani e Mandzukic (per distacco il migliore in campo). Nel finale per la quadra di Gasperini arriva il punto della bandiera con Freuler.

Tornando alle partite della domenica, il Torino perde contatto con il vertice della classifica uscendo sorprendentemente sconfitto dalla trasferta di Genova contro la Sampdoria. I padroni di casa vincono 2-0 con un gol per tempo (sul tabellino Barreto e Schick). I granata, al primo ko dopo cinque giornate, vedono l’Europa allontanarsi, mentre i blucerchiati incamerano il sesto risultato utile di fila e salgono a 22 punti.

Nel posticipo la Fiorentina batte 2-1 il Palermo con un finale al cardiopalma. Bernardeschi apre le marcature per i viola e Jalo pareggia per i siciliani con una meravigliosa punizione. A decidere l’incontro però è un colpo di testa di Babacar al 93esimo. La squadra di Corini protesta perché nella circostanza c'è una spinta di Kalinic a Pezzella che non viene punita. Agli uomini di Sousa, che non brillano ma riescono comunque a toccare quota 23 punti, riesce il controsorpasso ai danni di Inter e Samp.

Si rialza il Sassulo (17 punti), vittorioso in casa per 3-0 sull’Empoli grazie a due rigori nel primo tempo (trasformati da Pellegrini e Ricci) e al punto esclamativo di Ragusa nella ripresa. Occasione persa invece per il Pescara, che in casa contro il Cagliari prima va sotto con il sesto gol in Campionato di Borriello, poi però ha l’occasione di giocare in superiorità numerica tutto il secondo tempo e non riesce a ribaltare il risultato, ma solo a trovare il pareggio con Caprari. Gli abruzzesi rimangono terzultimi con 8 punti, mentre i sardi viaggiano tranquilli in mezzo alla classifica a quota 20.

Chiudono oggi il quadro della giornata Chievo-Genoa (ore 19) e Udinese-Bologna (ore 21).

 

Juve, un incubo chiamato Simeone

Juve, un incubo chiamato Simeone

di redazione

Nei sogni della Juve torna l'incubo Simeone. Sulle orme di papà Cholo - che con un colpo di testa al Delle Alpi negò alla Signora lo scudetto del 2000, regalandolo alla Lazio - il figlio C...

Milan beffato, Pioli sorride

Milan beffato, Pioli sorride

di redazione

Con un piattone al 92esimo, Perisic beffa il Milan all’ultimo secondo e regala all’Inter un pareggio meritato. Esordio incoraggiante per Pioli, alla prima partita sulla panchina nerazzurra...

Italia-Germania: 0 gol, tante emozioni

Italia-Germania: 0 gol, tante emozioni

di redazione

La tensione non è mancata, anche se è finita 0-0. Italia-Germania non è mai una partita normale, nemmeno quando è un’amichevole. Avremmo potuto vincerla, se a 9 minuti dalla fine il destro...

Una domenica da Big Mac

Una domenica da Big Mac

di redazione

In una domenica ordinaria per le grandi del pallone, tutte vittoriose senza grossi problemi, lo straordinario si consuma in provincia. A Pescara, per la precisione, dove l’Empoli segna più...

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Edicola internazionale

Internazionale.it
I link ai giornali di tutto il mondo

Le ragioni del no alla TAV

Notav

 

 

 

 


Appello per un ripensamento del progetto di nuova linea ferroviaria Torino – Lione, Progetto Prioritario TEN-T N° 6, sulla base di evidenze economiche, ambientali e sociali.

Leggi tutto

Cuba

Il terrorismo
contro Cuba
a cura di:
Fabrizio Casari
Sommario articoli

Questo sito è ottimizzato per
 
Firefox

Syndicate

feed-image Feed Entries