Altrenotizie - Fatti e notizie senza dominio

Sab
21 Ottobre 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Calcio

Juve-Roma, poker servito

Juve-Roma, poker servito

di redazione

Al poker della Juve risponde quello della Roma. E per i giallorossi sta diventando un’abitudine, visto che quella di ieri all’Olimpico è la terza delle ultime quattro vittorie con 4 gol all’attivo. Stavolta la vittima è il Torino, che cade sotto i colpi di Dzeko, Salah, Paredes e Nainggolan. Bella ma inutile la rete della bandiera granata messa a segno da Maxi Lopez. Ora Spalletti potrà far riposare i titolare nel ritorno di Europa League col Villarreal. Ce ne sarà bisogno, perché subito dopo arriveranno due scontri decisivi contro Inter e Napoli.

Per il momento, la Roma mantiene a 7 i punti di distacco dalla capolista Juventus, che nella prima partita di sabato passa come un rullo compressore sul Palermo: 4-0 con i gol di Marchisio, Higuaìn e la doppietta dell’ex firmata da Dybala. Per i bianconeri è la 29esima vittoria consecutiva in casa.

Subito dietro la coppia di testa, il Napoli tiene il passo Champions superando 3-1 in trasferta il Chievo (a referto, oltre a Insigne con il solito capolavoro, anche Hamsik e Zielinski) e scacciando così i fantasmi di Madrid. I punti di distacco dalla Roma rimangono due (56 a 54). Altra nota positiva per i partenopei è il ritorno in campo di Milik dopo l’infortunio al crociato. Allan, invece, accusa un problema muscolare prima dell'intervallo: l'entità dell'infortunio sarà da valutare nei prossimi giorni.

Vincono anche tutte le altre squadre in corsa per l’Europa. A fare più rumore è il successo dell’Inter, perché l’1-0 di Bologna porta la firma più attesa: quella di Gabigol, che, subentrato a Candreva, dopo 7 minuti va finalmente in rete per la prima volta nel Campionato italiano. Per i nerazzurri è la nona vittoria nelle ultime 10 partite. Per Donadoni, invece, è il quarto ko di fila.

La squadra di Pioli sale così a 48 punti ed è ancora alla pari con l’Atalanta, vittoriosa per 1-0 contro il Crotone (gol di Conti). Una lunghezza più sotto c’è la Lazio, che nell’anticipo serale supera 2-1 fuori casa (e in rimonta) l’Empoli con le reti di Immobile e Keita.

Nello scontro diretto per la rincorsa europea fra Milan e Fiorentina prevalgono i rossoneri, che passano a San Siro 2-1 grazie alle marcature di Kucka e Deulofeu. Inutile per i viola il momentaneo pareggio firmato Kalinic. La squadra di Montella si porta a 44 punti, staccando di 4 lunghezze proprio i toscani.

A metà classifica, la Sampdoria (decima con 34 punti) non riesce ad andare oltre l’1-1 contro il Cagliari (28 pt). Al vantaggio iniziale dei sardi con Isla risponde Quagliarella su grande assist di Muriel. Da lì in avanti i blucerchiati creano tanto ma non riescono più a segnare. I rossoblù invece passano nel finale con Ibarbo, ma la rete viene ingiustamente annullata per fuorigioco.

Il Sassuolo scavalca di una lunghezza in classifica l’Udinese (30 a 29) battendo proprio i friulani 2-1. Per la squadra di Di Francesco la vittoria arriva in trasferta e in rimonta: al gol iniziale di Fofana risponde nella ripresa Defrel, che, entrato dalla panchina, mette a segno una doppietta.

In coda, clamoroso ritorno in serie A per Zeman. Tornato a sedere sulla panchina del Pescara, il boemo rivitalizza una squadra allo sbando portandola a vincere per la prima volta in questa stagione una partita sul campo. All’Adriatico il Genoa viene umiliato 5-0. E così a fine febbraio gli abruzzesi arrivano finalmente in doppia cifra in classifica: 12 punti. A -1 dal Crotone e -2 dal Palermo, ma a -10 dall’Empoli. Per rianimare la lotta salvezza, di fatto inesistente, non basta nemmeno Zeman.

 

Dzeko chiama, Higuaìn risponde

Dzeko chiama, Higuaìn risponde

di redazione

Sbaglia un rigore, ma fa il suo anche stavolta. Edin Dzeko mette la firma sul 2-0 con cui la Roma supera in trasferta quel che resta del Crotone, chiudendo la gara nella ripresa dopo il va...

L'Inter c'è, ma la Juve vince ancora

L'Inter c'è, ma la Juve vince ancora

di redazione

Ci è voluta una prodezza estemporanea di Cuadrado, ma alla fine la Juve ha vinto anche questo derby d'Italia, uno dei più belli degli ultimi anni (perlomeno nel primo tempo). L'Inter ha gi...

Serie A, la domenica degli inciampi

Serie A, la domenica degli inciampi

di redazione

Giornata di grandi movimenti nella classifica di Serie A. La Juventus batte 2-0 il Sassuolo in trasferta con i gol di Higuain e Khedira e si riporta a +4 sulla Roma (ma potenzialmente i pu...

Serie A: le big vincono tutte (o quasi)

Serie A: le big vincono tutte (o quasi)

di redazione

La Juve chiama, la Roma risponde. E il Napoli tiene il passo. La domenica della Serie A si apre con la partita delle 12 allo Stadium, dove la Signora si sbarazza nel quarto d’ora iniziale ...

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Edicola internazionale

Internazionale.it
I link ai giornali di tutto il mondo

Le ragioni del no alla TAV

Notav

 

 

 

 


Appello per un ripensamento del progetto di nuova linea ferroviaria Torino – Lione, Progetto Prioritario TEN-T N° 6, sulla base di evidenze economiche, ambientali e sociali.

Leggi tutto

Cuba

Il terrorismo
contro Cuba
a cura di:
Fabrizio Casari
Sommario articoli

Questo sito è ottimizzato per
 
Firefox

Syndicate

feed-image Feed Entries