Altrenotizie - Fatti e notizie senza dominio

Lun
1 Maggio 2017
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Calcio

Vincono tutte, ma la Juve domina

Vincono tutte, ma la Juve domina

di redazione

Il girone di andata si chiude con una sfilza di vittorie per le prime sette squadre in classifica, ma quasi tutte agguantano i tre punti con sofferenza, mentre la Juventus continua a dominare. Nel posticipo allo Stadium i bianconeri schiantano il Bologna con un 3-0 secco figlio di una doppietta di Higuaìn e di un rigore trasformato da Dybala. Per la squadra di Allegri si tratta del 26esimo successo consecutivo sul prato di casa.

La Juve – che ha anche una partita da recuperare, quella contro il Crotone – risponde così al successo della Roma, che nel pomeriggio batte il Genoa con fortuna ma anche con merito. A decidere è un autogol di Izzo su un tiro di Bruno Peres, che consente ai giallorossi di espugnare Marassi, un fortino dove finora erano cadute Juve, Milan e Fiorentina. Non a caso, per il Grifone questa è soltanto la seconda sconfitta casalinga della stagione. Da segnalare un palo di Dzeko e una gran partita di Szczesny.

La Roma sale così a 41 punti e si riporta tre lunghezze sopra il Napoli, vittorioso per 2-1 in rimonta sulla Sampdoria in uno degli anticipi di giornata. Al San Paolo, dopo l’autorete iniziale di Hysaj, Gabbiadini trova il pari nella ripresa e poi Tonelli mette a segno il gol partita al quinto minuto di recupero. Dure polemiche di Ferrero per l’espulsione “assurda” di Silvestre.

Anche la Lazio vince la sua partita al cardiopalma e torna così ad un solo punto di distanza dal Napoli (37 a 38). In teoria la partita dei biancocelesti, impegnati in casa contro il Crotone, non presentava grandi insidie, eppure – complici anche le assenze contemporanee di Keita, Felipe Anderson e Lulic – il gol vittoria arriva soltanto al 90esimo con una zampata di rapina di Immobile, che si sblocca dopo sette giornate di digiuno e sale a 10 gol nella classifica marcatori. I 37 punti messi a segno nel girone di andata dalla squadra di Inzaghi sono la miglior partenza di sempre nell’era Lotito.

Arriva in zona Cesarini anche il gol con cui il Milan ha ragione a San Siro del Cagliari. A segnarlo è il redivivo Carlos Bacca, che si sblocca dopo 594 minuti di digiuno sfruttando un assist di Lapadula. I rossoneri salgono così a 36 punti, confermando l’affollamento in classifica delle squadre a caccia di un posto in Champions League.

Non molla nemmeno l’Atalanta, autrice probabilmente della più bella prestazione post-vacanze fra quelle offerte da tutte le squadre di Serie A (Juve esclusa). Il Chievo, pur giocando in casa, viene sovrastato fin dall’inizio e il primo tempo si chiude 3-0 per i bergamaschi, a segno due volte con il Papu Gomez e una volta con Conti. Nella ripresa c’è tempo per vedere il 102esimo gol in Serie A di Pellissier (partito però in fuorigioco) e il punto del poker firmato da Freuler. Gli uomini di Gasperini arrivano così a 35 punti e si confermano in sesta posizione, saldamente in zona europea.

Intanto, sotto la guida di Stefano Pioli, continua la resurrezione dell’Inter (33 punti). I nerazzurri centrano la quarta vittoria consecutiva al Friuli, battendo 2-1 in rimonta l’Udinese grazie alla prima doppietta italiana di Perisic, che annulla il vantaggio iniziale firmato per i padroni di casa da Jankto. Anche in questa gara, il gol partita arriva nei pressi nel 90esimo.

Nella parte bassa della classifica, importantissimo successo dell’Empoli contro il Palermo (1-0, decide un rigore di Maccarone al 78esimo), che proietta i toscani a 17 punti, ormai a sette lunghezze dalla terzultima posizione, occupata proprio dai rosanero. Chiude il quadro della giornata lo 0-0 fra Sassuolo e Torino. Pescara-Fiorentina rinviata per neve.

 

Il Napoli stecca, la Roma no

Il Napoli stecca, la Roma no

di redazione

In attesa che la Juventus torni da Doha, dove questa sera è impegnata nella Supercoppa Italiana contro il Milan, il Napoli perde l’occasione di ridurre il gap dalla capolista. La squadra d...

Napoli e Lazio, assedio alla Roma

Napoli e Lazio, assedio alla Roma

di redazione

Sognava di andare a -1 dalla Juventus, invece la Roma si ritrova con un solo punto di vantaggio su Napoli e Lazio. La prodezza firmata sabato sera da Higuaìn allo Stadium riporta la Signor...

Juve, prova di forza

Juve, prova di forza

di redazione

Non gioca al massimo, va in svantaggio e soffre per lunghi tratti. Ma alla fine la Juventus vince. Ancora. Stavolta a farne le spese è il bel Torino di Mihailovic, che fino a 10 minuti dal...

Roma e Milan, scatto Champions

Roma e Milan, scatto Champions

di redazione

Ora ci sono tre blocchi ben definiti: Juve prima con 36 punti, Milan e Roma in seconda posizione a quota 32, Napoli, Lazio e Atalanta terze cinque lunghezze sotto. Questo l’assetto della c...

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Edicola internazionale

Internazionale.it
I link ai giornali di tutto il mondo

Le ragioni del no alla TAV

Notav

 

 

 

 


Appello per un ripensamento del progetto di nuova linea ferroviaria Torino – Lione, Progetto Prioritario TEN-T N° 6, sulla base di evidenze economiche, ambientali e sociali.

Leggi tutto

Cuba

Il terrorismo
contro Cuba
a cura di:
Fabrizio Casari
Sommario articoli

Questo sito è ottimizzato per
 
Firefox

Syndicate

feed-image Feed Entries