Altrenotizie - Fatti e notizie senza dominio

Sab
31 Gennaio 2015
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il ragazzo invisibile

Il ragazzo invisibile

di Sara Michelucci

Gabriele Salvatores rischia e torna sul grande schermo con un genere del tutto nuovo, il fantasy, che si discosta dalla sua carriera cinematografica. Il ragazzo invisibile racconta, infatti, la storia di Michele, un adolescente apparentemente come tanti che vive in una tranquilla città sul mare. Non si può dire che a scuola sia popolare, non brilla nello studio, non eccelle negli sport. Ma a lui in fondo non importa.

A Michele basterebbe avere l’attenzione di Stella, la ragazza che in classe non riesce a smettere di guardare. Eppure ha la sensazione che lei proprio non si accorga di lui. Ma ecco che un giorno il succedersi monotono delle giornate viene interrotto da una scoperta straordinaria: Michele si guarda allo specchio e si scopre invisibile. La più incredibile avventura della sua vita sta per avere inizio.

Salvatores dedica il film prima di tutto ai più giovani, mostrando come sia difficile capire se stessi e i proprio talenti. È un film di formazione che scava dentro se stessi, mostrando la difficoltà di diventare grandi, ma al tempo stesso mettendo in luce la possibilità di poter contare sulle proprie capacità. Ed è proprio dai personaggi che il regista parte, dalla loro capacità di mostrare le proprie peculiarità, caratterizzandoli in maniera puntuale e precisa, andando a fondo alle caratteristiche di ognuno.

La metamorfosi e il cambiamento di Michele sono quelle di una intera società che condivide la necessità di una evoluzione, pena la sua cancellazione. La scoperta di avere poteri sovraumani, come quello dell’invisibilità, ha una valenza sicuramente metaforica, che richiama significati altri, come la difficoltà di diventare grandi e di affrontare un periodo così complicato come quello dell’adolescenza.

Il ragazzo invisibile
(Francia, Italia, Irlanda, 2014)

Regia: Gabriele Salvatores
Sceneggiatura: Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo
Attori: Ludovico Girardello, Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio, Kseniya Rappoport, Noa Zatta, Laura Sampedro, Aleksey Guskov
Fotografia: Italo Petriccione
Produzione: Indigo Film, Rai Cinema, Babe Film, Element Pictures
Distribuzione: 01 Distribution

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

New York, polizia contro De Blasio

New York, polizia contro De Blasio

di Mario Lombardo

L’insolita e preoccupante marcia indietro fatta pubblicamente questa settimana dal sindaco di New York, Bill de Blasio, in relazione ai rapporti con la polizia della sua città, ha mes...

Sony, Nord Corea e hacker sospetti

Sony, Nord Corea e hacker sospetti

di Michele Paris

Lo scontro in atto tra il governo degli Stati Uniti e quello della Corea del Nord si è intensificato nel fine settimana con l’intervento diretto del presidente Obama in seguito al pres...

Petrolio, la partita di Riyadh

Petrolio, la partita di Riyadh

di Carlo Musilli

Sulla scacchiera del petrolio, in quest'ultima parte dell'anno, le strategie dei giocatori si fanno più scoperte. Le quotazioni sono calate di circa il 40% in meno di sei mesi, con il ...

Il ritorno del Mancio

Il ritorno del Mancio

di redazione

Per l'Inter 2.0 di Mancini il pareggio in rimonta ottenuto ieri sera contro la Lazio conta molto più della prima e finora unica vittoria (ottenuta contro il Chievo). Il posticipo di San Si...

Pagina 10 di 1230

Edicola internazionale

Internazionale.it
I link ai giornali di tutto il mondo

Le ragioni del no alla TAV

Notav

 

 

 

 


Appello per un ripensamento del progetto di nuova linea ferroviaria Torino – Lione, Progetto Prioritario TEN-T N° 6, sulla base di evidenze economiche, ambientali e sociali.

Leggi tutto

Cuba

Il terrorismo
contro Cuba
a cura di:
Fabrizio Casari
Sommario articoli

Libri

Silvia Mari - Il rischio
Scarica in PDF

Questo sito è ottimizzato per
 
Firefox

Syndicate

feed-image Feed Entries